l’inteligenza artificiale entra nelle nostre farmacie

I tuoi desideri sono ordini

La Farmacia Comunale di Cibeno, e la Farmacia Comunale della Salute sono entusiaste di lanciare un nuovo servizio e modo di interagire con la farmacia.

Si tratta di una prima volta nella storia di Carpi e delle farmacie di questa regione.

L’ 8 maggio, presentiamo Gaia, un’intelligenza artificiale che lavora attraverso un TOTEM e un sistema telefonico. Questa è tecnologia all’avanguardia.

È così semplice. Solo parlando con Gaia sia tramite il Totem, sia al telefono, lei capirà e potrà aiutare i clienti. Può prenotare appuntamenti, aiutare i clienti a trovare i prodotti perfetti e far conoscere i vari servizi che offriamo. I clienti potranno anche lasciare messaggi e organizzare una chiamata con il farmacista, se la farmacia in quel momento è affollata e hanno fretta.

Nell’ambito di questo progetto, abbiamo anche un nuovo membro dello staff dedicato, che aiuterà i clienti a interagire con il TOTEM e aiuterà il team con l’apprendimento di Gaia.

Il progetto di intelligenza artificiale è stato reso possibile grazie al sostegno finanziario di:

Anche altre due farmacie avranno gli stessi servizi introdotti nel prossimo futuro. La farmacia comunale di Cesenatico lancerà la sua Gaia a settembre nella sua nuova sede, e anche la farmacia comunale di Vidiciatico ne riceverà una a seguito di alcuni lavori di ristrutturazione e ampliamento dei nostri servizi.

Come Alexa o Siri, ma su Steroide


L’intelligenza artificiale sembra fare notizia settimanalmente, a volte per cose positive, a volte per cose negative. Sappiamo che la giuria è fuori e così, con una certa dose di giocosità, lo si può vedere nei nostri video promozionali in cui spieghiamo il ruolo di Gaia nelle nostre farmacie di Cibeno.

Play Video
Play Video
Play Video
Play Video

Ovviamente, non sarebbe sicuro per l’IA dare consigli ai nostri clienti sui farmaci, quindi ogni volta che c’è bisogno del coinvolgimento di un farmacista, si riferisce ai clienti o, se la farmacia è occupata, Gaia prenderà un messaggio per il farmacista per chiamare il cliente il prima possibile.
Nei prossimi mesi, impareremo che tipo di domande fanno i nostri clienti a Gaia, quelle a cui non può rispondere, ma dovremmo aggiungerle alla sua base di conoscenze. Speriamo che diventi una risorsa sempre più utile in farmacia.